GUIDA BREVE ALLA SCELTA DELLE PROCEDURE

PREVISTE DALLA LEGGE SUL SOVRAINDEBITAMENTO

   A cura di Alessandro TORCINI

     



  

La presente guida ha lo scopo, tramite step successivi, di valutare schematicamente se un soggetto sovraindebitato può usufruire della Legge 3/2012 e, in caso positivo, a quale delle tre procedute previste (accordo, piano del consumatore o liquidazione del patrimonio) può utilmente accedere. Il lavoro è molto schematico e serve come primo screening delle varie alternative.    


Step 1 – Valutazione iniziale 

1 Il Sovraindebitato non è soggetto o assoggettabile a procedure concorsuali (diverse da quelle previste dalla legge sul sovraindebitamento)? 

2  Il Sovraindebitato non ha fatto ricorso, nei precedenti cinque anni, ai procedimenti previsti dalla legge sul sovraindebitamento? 

3 Il Sovraindebitato non ha subito per cause a lui imputabili provvedimenti di revoca o risoluzione di un piano o di un accordo?  

Il Sovraindebitato è in possesso di tutta la documentazione che consente di ricostruire compiutamente la sua situazione economica e patrimoniale?

(a partire almeno dal periodo in cui è sorta la situazione di sovraindebitamento) 

Il Sovraindebitato non ha commesso atti in frode negli ultimi 5 anni?

 

* Se la risposta è VERO per tutte le domande, vai allo STEP 2

(il soggetto quindi può accedere. Per step successivi sarà individuata la procedura)

* Se la riposta è FALSO ad almeno una domanda, il sovraindebitato non può accedere alla legge 3/2012.  


  Step 2 – Valutazione requisiti soggettivi del consumatore 

1   Il Sovraindebitato é persona fisica? 

Il Sovraindebitato ha assunto obbligazioni esclusivamente per scopi estranei all'attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta?

 

* Se la risposta è VERO per tutte le domande, vai allo STEP 3

(Il Sovraindebitato rientra quindi nella sub-categoria del consumatore e, nei successivi step 4 e 5 sarà valutato se è in possesso degli ulteriori requisiti per la presentazione del piano del consumatore)

* Se la riposta è FALSO ad almeno una domanda, vai allo STEP 5

(Il Sovraindebitato in questo caso non rientra nella definizione di consumatore e quindi nei successivi step 5 e 6 sarà valutato se può accedere all’accordo o alla liquidazione del patrimonio)  


Step 3 – Valutazione accesso al piano del consumatore 

Il Sovraindebitato è in grado di proporre ai creditori un piano conforme alla legge? 

Si può escludere con certezza che il Sovraindebitato abbia assunto obbligazioni senza la ragionevole prospettiva di poterle adempiere? 

Si può escludere con certezza che il Sovraindebitato abbia colposamente determinato il sovraindebitamento anche per mezzo di un ricorso al credito non proporzionato alle proprie capacità patrimoniali?

 

Se la risposta è VERO per tutte le domande, vai allo STEP 4

 * Se la risposta è FALSO per tutte le domande, nessuna procedura è accessibile

(si potrebbe in realtà accedere alla liquidazione del patrimonio ma senza poi ottenere l’esdebitazione)

*  Se la risposta è FALSO per la prima ma VERO per le altre due, vai allo STEP 6  



  Step 4 – Valutazione convenienza piano del consumatore 

Il piano proposto dal Sovraindebitato è probabilmente più conveniente rispetto all’alternativa liquidatoria?

 

Se la risposta è VERO: è possibile l’accesso alla procedura del Piano del consumatore

(Nota 1: la convenienza non è un requisito per l’ammissione (né per l’omologa). però, in caso di contestazioni dei creditori, il Giudice non omologherà il piano)

(Nota 2: il Sovraindebitato può accedere, in alternativa, anche all’accordo o alla liquidazione del patrimonio)

Se la risposta è FALSO, vai allo STEP 5

(l’alternativa liquidatoria di norma comprende tutti i beni; nel caso in cui il Sovraindebitato non intenda cedere tutto il proprio patrimonio o un valore equivalente, il piano non sarà quindi più conveniente rispetto alla liquidazione. Il piano può essere presentato ma in caso di contestazioni da parte dei creditori, il piano non sarà omologabile. In questo caso il Sovraindebitato dovrà valutare l’accesso all’accordo ove invece la proposta può avere qualsiasi contenuto, purché lecito)  


  Step 5 – Valutazione accordo 

Il Sovraindebitato è in grado di proporre ai creditori un accordo conforme alla legge? 

Ci si può attendere il voto positivo di tanti creditori aventi diritto al voto che rappresentino almeno il 60% dei crediti?

 

* Se la risposta è VERO alle domande 1 e 2: è possibile l’accesso alla procedura dell’accordo del debitore

*  Se la risposta è FALSO ad almeno una delle domande, vai allo STEP 6  



Step 6 - Liquidazione del patrimonio – valutazione accesso 

1  Il Sovraindebitato ha beni da offrire in liquidazione?

2 Si prevede di pagare, anche in parte, i creditori concorsuali?

*  Se la risposta è VERO alle domande 1 e 2: vai allo STEP 7

Se la risposta è FALSO, il Sovraindebitato non può accedere alla liquidazione del patrimonio  


Step 7 - Liquidazione del patrimonio – valutazione esdebitazione 

1  Il Sovraindebitato è persona fisica? 

Si può escludere con certezza che il sovraindebitamento del debitore sia imputabile ad un ricorso al credito colposo e sproporzionato rispetto alle sue capacità patrimoniali? 

Il Sovraindebitato non ha beneficiato di altra esdebitazione negli otto anni precedenti? 

E’ ipotizzabile un pagamento, pur minimo, a favore di almeno una parte dei creditori?

 

* Se la risposta è VERO per tutte le domande, è possibile l’accesso alla procedura di liquidazione del patrimonio (con possibile esdebitazione in presenza delle altre condizioni previste dall’art. 14 terdecies)

*  Se la risposta è FALSO ad una o più domande, è possibile l’accesso alla procedura di liquidazione del patrimonio ma non vi sarà l’esdebitazione (e quindi sostanzialmente viene meno la principale utilità di questa procedura).



 

Hit Counter